Enogastronomia

Il Casu Cottu, una prelibatezza del Sulcis

il casu cottu è una prelibatezza casearia del sulcis. Scopriamo come si prepara e quali sono gli abbinamenti ideali con questo formaggio

In Sardegna i formaggi sono di casa ed è difficile contare le varietà prodotte in ogni angolo dell’isola da capre e ovini. Tra queste c’è anche il Casu Cottu, il formaggio cotto realizzato durante il periodo pasquale. Questo prodotto caseario, oggetto di culto tra gli amanti della cucina sarda, viene ricavato da latte di capra intero scaldato in un recipiente di rame e poi cagliato. A lavorazione ultimata il formaggio ha un aspetto fresco e grasso, forma solitamente cilindrica, un peso approssimativo di un chilo e la crosta è assente.

Quindi viene il momento della cottura: innanzitutto bisogna tagliarlo a fette, poi sistemarle su una griglia facendole rosolare da ambo i lati. Una volta che il formaggio è dorato, si procederà a condirlo con pepe nero macinato e a porlo su fette croccanti di pane casareccio prima di consumarlo caldo. Una variante apprezzata è la frittura in olio extravergine d’oliva insieme a farina, latte e uovo, e ricoperta da miele sardo. In occasione delle festività pasquali il Casu Cottu viene prodotto anche in versione dolce; solitamente viene accompagnato da un ottimo vino bianco locale come un Don Giovanni Vermentino, un’Anastasia, un cagliaritano Ajò Nuraghus oppure un Puisteris.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.